2A Costruzioni Auneddu

Bioedilizia: cos’è e quali sono i vantaggi dell’edilizia green

Bioedilizia: l’edilizia green

La Bioedilizia, chiamata anche bioarchiettura, è un concetto che definisce la costruzione o ristrutturazione di un edificio, il cui scopo è salvaguardare e tutelare l’ambiente.

La tutela dell’ambiente è un tema sempre più vicino a tutti noi, cercare di migliorare l’impatto ambientale diventa obiettivo di sempre più aree, ed anche l’edilizia sta facendo la sua parte.

Le costruzioni classiche creano dei danni ambientali dovuto al consumo di materiali “corrosivi” per la natura, l’obiettivo  principale della bioedilizia è proprio ridurre l’impatto ambientale delle costruzioni standard utilizzando risorse e materiali di nuova generazione ad basso impatto ambientale.

Bioedilizia: i principi cardine

I principi cardine della bioedilizia sono:

  • Approccio integrato: tutto il team che partecipa al processo di innovazione o costruzione deve essere competente della materia, dall’architetto al costruttore devono conoscere le soluzioni possibili, le tecniche e i materiali per la progettazione dell’immobile.
  • Considerazione dei vincoli geografici: sarà doveroso analizzare alcune caratteristiche come la qualità del terreno, dell’ambiente, orientamento, clima, vegetazione, illuminazione naturale ed una serie di altre informazioni che sono fondamentali raccogliere prima di poter progettare la nuova costruzione
  • La scelta dei materiali: in relazione ai risultati ottenuti dallo studio geografico si dovranno valutare i materiali da utilizzare per l’edificio, in questo modo si evitano i cosiddetti ponti termici e si riesce ad ottimizzare l’edificio in tutto il suo aspetto.
  • Prestazioni energetiche: si intende impostare fonti di approvvigionamento di energia, come impianti fotovoltaici o impianti di energia pulita, garantendo autonomia energetica riduzione dell’inquinamento e un risparmio economico.
  • Salute e comfort degli utenti: quando si sceglie di costruire un edificio eco-sostenibile è necessario garantire diversi livelli di comfort, tra cui acustico, visivo, termico e idrotermico per le persone che andranno a vivere, assicurando loro una buona qualità di acqua, aria, e protezione dei campi elettromagnetici, umidità ed altri fattori.

I vantaggi e gli Svantaggi della bioedilizia

Perché si spinge molto alla bioedilizia negli ultimi anni? Come saprai, il tema ambientale è un argomento che negli ultimi anni che scuote ed agita la sensibilità del pianeta.

La bioedilizia mette in luce soluzioni per ridurre l’impatto ambientale e ottenere un risparmio energetico.

Scegliere di costruire il proprio immobile secondo i principi della bioedilizia, pone una serie di vantaggi tra cui:

Vantaggi ambientali:

  • Ridurre gli sprechi di acqua e di energia
  • Ridurre le emissioni di anidride carbonica
  • Conservazione delle risorse naturali
  • Protezione della biodiversità
  • Miglioramento della qualità dell’aria e dell’acqua

Vantaggi economici:

  • Riduzione dei costi di costruzione se si scelgono materiali naturali locali
  • Riduzione costi operativi e dei consumi
  • Creazione di mercato per prodotti e servizi della green economy

foglia verde con palazzi verdi che simboleggiano la bioedilizia

Come tutte le cose le belle c’è un ma… purtroppo anche la bioedilizia ha degli svantaggi; il più importante è proprio quello dei costi, se è vero che vi sono le detrazioni è altrettanto vero che i costi di costruzioni sono piuttosto elevati dovuti ai materiali scelti, ma anche alla professionalità dell’impresa che si occuperà della costruzione.

 

Vuoi avere un edificio secondo i principi della bioedilizia?
Contattaci Ti forniremo tutta l’assistenza e le informazioni per  poter iniziare

Richiedi appuntamento
————————————————————————————————————————————–

I materiali nella bioedilizia

Scegliere i materiali corretti è molto importante, e nella bioedilizia ancor di più: valutare attentamente da quali risorse attingere per la progettazione è un compito minuzioso per l’architetto.

Generalmente si opta per ecomateriali che derivano da fonti rinnovabili, consentendo di ridurre gli sprechi e che non creino danni all’ecosistema. La scelta delle risorse per la biocostruzione deve porre al centro un edificio efficiente sia dal punto di vista energetico che idrico con l’obiettivo di risparmiare nella quotidianità.

Tra i materiali scelti si ritrova sicuramente il legno, la paglia, il gesso, il bambù, il sughero, argilla espansa associati a nuovi materiali frutto del riciclo come il legno-cemento e la fibra di cellullosa.

stanza di una casa totalmente in legno, un materiale utilizzato in bioedilizia

Vuoi avere un edificio secondo i principi della bioedilizia?
Contattaci Ti forniremo tutta l’assistenza e le informazioni per  poter iniziare

Richiedi appuntamento 

————————————————————————————————————————————–

Categorie

Richiedi informazioni qui ↓

Leggi anche
Bioedilizia: cos’è e quali sono i vantaggi dell’edilizia green

Bioedilizia: cos’è e quali sono i vantaggi dell’edilizia green

Ristrutturare casa. Quando è utile farlo

Ristrutturare casa. Quando è utile farlo